Doctor Strange: la recensione del film di Scott Derrickson, con Benedict Cumberbatch, Tilda Swinton, Rachel McAdams e Mads Mikkelsen, in uscita il 26 ottobre.

Credete nella magia? Se la risposta è si, Doctor Strange è un film che non potete perdere! La nuova pellicola dell’Universo Marvel è, infatti, un prodotto che i Marvel Studios e il regista Scott Derrickson hanno reso incantato. A livello visivo, infatti, Doctor Strange è una prodezza a metà tra realismo e immaginazione, grazie all’uso di straordinari effetti speciali che lo rendono affascinante, colorato e caleidoscopico.

Protagonista Benedict Cumberbatch, lo Sherlock della serie TV, nei panni di un supereroe diverso dai soliti, che usa la magia mistica per combattere il male. Stephen Strange è un neurochirurgo di fama mondiale, egocentrico e bramoso di successo, che non prende in considerazione pazienti senza possibilità di guarigione, visto che non sono loro a poter far avanzare la sua carriera. Il lavoro è tutto nella sua vita, tanto che abbandona anche l’idea dell’amore. Ma una sera tutto cambia: Strange ha un grave incidente che gli porterà un trauma alle mani, il suo strumento di lavoro più importante. Preso dalla disperazione, Stephen le prova tutte per riprendere la piena funzione, fino a quando scopre di un misterioso guru in Nepal, detto “L’Antico” che, con le sue capacità magiche, ha la possibilità di guarirlo.

Come può essere? Strange, nonostante la sua iniziale diffidenza, scopre che l’Antico è in grado di usare degli inimmaginabili poteri e che può istruire il dottore all’uso della magia, in modo da permettergli di guarire il suo corpo. Ma una terribile minaccia incombe sull’Antico, per via di un vecchio discepolo che vuole consegnare la terra ad un Dio spietato che vive al di là del tempo. Il Dr. Strange, così, si troverà coinvolto in una lotta per salvare la terra a colpi di magia, scontrandosi con una pericolosa arte magica più forte di lui.

Una trama appassionante, scontata per chi è un fan del fumetto ma, in ogni caso, poco banale e molto scorrevole dove tema centrale è il tempo, insieme alle arti marziali, alla magia mistica e dimensioni plurime, tutti elementi centrali nelle dottrine orientali che si rivedono molto in tutto il film. Grazie ai clamorosi effetti speciali, Dr.Strange è una visione per gli occhi, con un 3D che, finalmente, merita assolutamente. Il nostro protagonista, Benedict Cumberbatch se la cava egregiamente, immedesimandosi in un personaggio pieno di sfumature, arrogante, ironico, strafottente e impulsivo, ma che sa trovare in se stesso anche un velo di romanticismo.
Insieme a lui, un grande merito va a Tilda Swinton nei panni dell’Antico, ma anche a Mads Mikkelsen, il discepolo perduto, e Rachel McAdams, la collega innamorata del nostro dottore.

In definitiva, Doctor Strange è uno dei film Marvel che non potete perdere, un cinecomic che si distacca dagli altri, ma non troppo (come vedremo nella scena dopo i titoli), che sicuramente vi appassionerà e che sarà una goduria per i vostri occhi.

DOCTOR STRANGE – TRAILER ITALIANO

Ilaria Scognamiglio