Il reboot di “Spawn” ha i suoi autori: Scott Silver, Malcolm Spellman e Matthew Mixon. Il trio scriverà una sceneggiatura per il progetto Blumhouse che avrà come protagonista Jamie Foxx.

Secondo alcune indiscrezioni sembra che la casa di produzione abbia coinvolto questi sceneggiatori per scrivere l’ultima bozza della sceneggiatura per l’eroe infernale di Todd McFarlane.

In teoria, dovrebbe essere l’ultimo passo su quella che è stata una strada lunga e tortuosa per il riavvio della storia intrapresa nel 2017.

Il progetto non ha ancora un regista e Todd McFarlane aveva ipotizzato di poter sedere egli stesso dietro la macchina da presa; naturalmente al riguardo non ci sono conferme e non è una possibilità da escludere totalmente.

Cosa sappiamo di “Spawn”?

I tre sceneggiatori di cui sopra sono una bella garanzia per il progetto. Scott Silver è stato candidato all’Oscar due volte, per le sue sceneggiature per “The Fighter” e “Joker”; ha anche scritto “8 Mile” e “The Finest Hours”. Attualmente sta scrivendo la sceneggiatura di “Joker: Folie à Deux” con il regista Todd Phillips.

Malcolm Spellman ha creato la serie “The Falcon and the Winter Soldier” per Disney Plus e sta scrivendo la sceneggiatura del prossimo sequel “Captain America: New World Order”.

Matthew Mixon è il nuovo arrivato del trio e ha diretto il documentario rock del 2017 “Yesterday Was Everything”.

Il fumetto di “Spawn” nasce nel 1992 e segue le vicende di Al Simmons, un agente delle forze speciali che muore dopo essere stato tradito dai suoi compagni. Facendo un patto con il demone Malebolgia, torna in vita cinque anni dopo e scopre che la vita è andata avanti senza di lui e che ora è la Progenie non morta si prepara a dominare il mondo. Il personaggio ha dato vita al film omonimo del 1997, con Michael Jai White nei panni del protagonista dell’inferno e a una serie animata della HBO con Keith David.