Sex Tape – Finiti in rete: la recensione della commedia con Cameron Diaz e Jason Segel che arriva oggi 11 settembre 2014 nei nostri cinema. Nel cast della pellicola diretta da Jake Kasdan, oltre alla Diaz e Segel troveremo Rob Corddry, Ellie Kemper, Rob Lowe e con la partecipazione di Jack Black.

Jay (Jason Segel) e Annie (Cameron Diaz) sono una coppia con figli, sposata da ormai dieci anni. Per  rinvigorire il proprio rapporto – perché no? – decidono di registrare un video hot, in cui sperimentare, in una maratona di tre ore, tutte le posizioni di The Joy of Sex. L’idea sembra brillante, l’unico problema è che il filmato sparisce e i due devono imbarcarsi in una folle corsa per recuperarlo, prima che finisca nelle mani sbagliate e diventi di pubblico dominio. Una corsa contro il tempo per ritrovare, non solo il video, ma anche per salvare la loro reputazione e, ancora più importante, il loro matrimonio.

SEX TAPE – LA TRAMA

Annie (Diaz) e Jay (Segel) sono sposati da dieci anni e hanno due figli. Si accorgono che negli ultimi tempi non trovano più il tempo per fare sesso e così ad Annie viene un’idea: registrare un video hot in cui i due sperimentano tutte le posizioni, in una maratona sessuale di tre ore. Jay però non cancella il filmato, anzi, ne effettua per errore l’upload nel cloud, rendendolo visibile a coloro a cui ha regalato i suoi vecchi Ipad.
Inizia una folle corsa notturna dei due coniugi per recuperare i dispositivi, cancellare il video, salvare la propria reputazione e il matrimonio. Ad aiutarli ci sono i loro cari amici Robbie (Corddry) e Tess (Kemper), e la dinamica fra le due coppie rappresenta uno dei punti forti dell’opera.
Questo è un film molto divertente: le gag si sprecano, si ride spesso, le situazioni che degenerano nell’assurdo sono costruite bene.  Scatta una grande identificazione con i personaggi e si finisce, catturati dalla storia, a tifare per loro. Perché succede questo? Perché i loro problemi sono anche nostri. La tecnologia dovrebbe rendere la nostra vita più facile, invece a volte ce la complica. Jay è animato da buone intenzioni, vorrebbe fare la cosa giusta ma poi combina dei guai e si ritrova a non sapere come fare per risolverli. Annie è una mamma blogger molto presa dai figli che si sente in qualche modo lontana dal suo passato privo di pensieri, problemi o responsabilità.

Nelle scene del video hot, la Diaz e Segel sono spontanei e incredibilmente a proprio agio, nonostante la nudità e le posizioni che devono assumere: l’intera sequenza è stata girata in presenza del solo regista Jake Kasdan (Bad Teacher-Una cattiva maestra), che ha usato una videocamera a mano per simulare la natura amatoriale della ripresa. I due interpreti danno l’impressione di essersi divertiti molto in fase di ripresa, aspetto che ritengo essenziale in questo genere di film. (Per la prima volta il nudo integrale di Cameron Diaz). Gli ambienti e le scenografie sono molto curati, grazie alla professionalità di Jefferson Sage, in particolare la villa di Hank Rosenbaum (Lowe). Quest’ultimo è il CEO della multinazionale di giocattoli Piper Brothers, interessato a comprare il blog di Annie. La scena ambientata nella sua stravagante dimora, alla ricerca dell’ipad incriminato, è una delle più lunghe ed esilaranti del film. Da segnalare è la performance di Jack Black, che interpreta il proprietario di YouPorn, a cui è affidato l’improbabile compito di spiegare alla coppia i motivi e la natura dei desideri che spingono due persone a voler girare un sex tape… Buon divertimento! 

SEX TAPE – TRAILER

Giorgio Stancati