La recensione di One More Time With Feeling, documentario diretto da Andrew Dominik, in uscita il 27 e 28 settembre nelle sale italiane e presentato Fuori Concorso alla 73esima edizione del Festival di Venezia.

Le musiche e le atmosfere di Nick Cave sbarcano a Venezia grazie al profondo documentario diretto da Andrew Dominik (Cogan – Killing Them Softly). Lo stile fotografico del film – girato in bianco e nero e in 3D – rende l’opera di assoluto livello artistico, cominciata come un tributo live all’artista e la sua band e finita per essere una vera propria intervista, personale, delicata ed estremamente profonda, sulla sua musica e sul suo recente lutto.

ONE MORE TIME WITH FEELING – LA TRAMA

One More Time With Feeling documenta la storia della composizione del nuovo lavoro dei The Bad Seeds – l’album intitolato Skeleton Tree in uscita il 9 settembre – la cui composizione è seguita alla tragica scomparsa del figlio quindicenne di Cave.
L’intento iniziale, quindi, era quello di catturare la nascita di un album, uno dei più attesi dell’anno, ma ben presto si è trasformato nel personale racconto oscuro, triste e profondamente traumatico dell’artista, colpito dalla morte improvvisa del figlio in un incidente un anno fa. E che, grazie alla sua arte, lui e sua moglie, tentano di superarlo, per quanto possibile.

La vita va avanti, il lutto si elabora ma non si supera, perché il ricordo, come un elastico malinconico, ti riporterà sempre al trauma intenso in cui, oltre alla vita del figlio Arthur, si è perso anche qualcos’altro.

C’è sempre un po’ di paradiso all’inferno.

Un documentario musicale intimo che testimonia la cruda e fragile anima di un artista che tenta di trovare la sua strada, nuovamente. Interviste, riflessioni di Cave e performance live delle nuove canzoni si intrecciano, formando un’esperienza intensa e profondamente emotiva.
Un’opera di livello, elegante e intimista che scava nell’animo umano dopo un grave lutto attraverso i sentimenti, le emozioni, le parole e le armonie in tutte le sue delicate e sottili sfumature
.

ONE MORE TIME WITH FEELING – IL TRAILER

Marco Visco