Mentre “The Walking Dead” è giunto inesorabilmente alla sua naturale conclusione, AMC ha annunciato diverse serie di serie spin-off ambientate nel medesimo universo.

Uno di questi sposterà il franchise a Manhattan ed un qualcosa che potrebbe cambiare radicalmente l’idea dietro al progetto.

Dopo anni di “paesaggi rurali”, “The Walking Dead: Dead City” vede un ritorno alla città,  portando Maggie e Negan (Lauren Cohan e Jeffrey Dean Morgan) nella grande mela, rendendola di fatto un “personaggio” della serie.

Durante un’intervista Scott M. Gimple (EP, Chief Content Officer dell’universo di The Walking Dead) ed Eli Jorne (showrunner di Dead City) hanno parlato di questo trasferimento; nonostante i due siano stati piuttosto vaghi, hanno confermato che gli spettatori potrebbero a un’evoluzione dei camminatori.

Naturalmente la storia sarà al centro di tutto, ma sembra che la produzione abbia deciso di dare il meglio di sé in materia di zombie, creando le creature più spaventose di sempre.

Nell’intervista si legge: “Molto è situazionale. L’universo di TWD non è mai realmente vissuto in una città e in un posto come New York, tutto può accadere. Solo dal punto di vista ambientale e architettonico, ci sono così tanti nuovi modi in cui possiamo sperimentare i camminatori; c’è la verticalità della città e molto altro ancora. Anche il rapporto delle persone con i camminatori è interessante. Come sopravvivi in quella città, con così tanti camminatori? Come ti abitui alla loro presenza in un contesto del genere? Sicuramente lo spettatore vedrà nuove interessanti esperienze con gli zombi, ma anche quegli effetti a catena di, come si sopravvive in una città del genere. In ‘The Walking Dead’, hanno combattuto un sacco di camminatori nei boschi, ma c’erano molti tratti di bosco dove era possibile semplicemente fermarsi ed essere al sicuro. Questo non è possibile in città e soprattutto a NY”.

Poi Gimple ha parlato di come saranno i nuovi “walkers”: “Ci sono alcuni camminatori incredibilmente importanti in questa stagione. Ce n’è uno che penso susciterà entrambi soggezione nelle persone, ma potrebbero anche vomitare. È uno dei camminatori più fantastici, disgustosi e terrificanti che ho visto nella storia dello spettacolo. Sarà un qualcosa di incredibile”.

La serie spin-off avrà sei episodi è sarà ambientata circa due anni dopo il finale di “The Walking Dead”. Non c’è ancora un data d’uscita confermata ma è probabile che debutterà su AMC quest’estate.