The Secret – Le Verità nascoste: la recensione del thriller diretto da Yuval Adler (Bethlehem, The Operative) e interpretato da Noomi Rapace (Millennium-Uomini che odiano le donne, Seven Sisters), Joel Kinnaman (Suicide Squad, RoboCop, L’ora nera) Chris Messina (Harley Quinn Birds of Prey, La legge della notte, Julie & Julia, Sharp Objects), e Amy Seimetz (Pet Sematary, Alien:Covenant, Stranger Things).
Il film è uscito nelle nostre sale dal 15 ottobre 2020 con Vision Distribution e Cloud 9 film.

THE SECRET – LA TRAMA

Maja (Noomi Rapace) scampata agli orrori della guerra, si è ricostruita una vita serena in una piccola cittadina americana, insieme a suo marito Lewis (Chris Messina). Un giorno, lungo la strada, le sembra di riconoscere il suo carnefice (Joel Kinnaman) e, dopo vari dubbi e appostamenti, decide di rapirlo, pensando di vendicarsi per gli atroci crimini di guerra che crede abbia commesso contro di lei.

THE SECRET – LA RECENSIONE

Stiamo sul finire degli anni cinquanta, in un piccolo paese della provincia americana vive Maja, casalinga dall’apparenza felice, un marito devoto un figlio ma un giorno il suo piccolo mondo sereno crolla. Mentre è al parco con il figlio è sicura di riconosce la sagoma del suo carnefice, infatti lei è una rom scampata da un campo di concentramento sul finire della guerra.

In quel momento la sua serenità finisce, ritornano gli incubi e cresce in lei la vogli di vendetta per il torto subito ma anche di verità perché non ricorda come sia fuggita dal campo. E soprattutto deve affrontare un’altra realtà, l’aver mentito al marito lasciato all’oscuro di tutto.

Ancor più difficile accettare che vittima e carnefice si possono assomigliare, entrambi hanno incubi del loro passato e per rifarsi una vita hanno mentito e vivono di quelle bugie.

Il film ruota sulla difficile scelta tra perdono e desiderio di riscatto e cerca di analizzare le conseguenze della violenza e della vendetta, purtroppo non ci riesce. È un film piatto, scontato e talmente inverosimile in alcuni momenti da far scemare il poco di tensione che crea.

Dispiace ancor di più che non sia sviluppato bene il personaggio del marito di Maja, perché il suo ruolo è fondamentale nel triangolo che si forma. Se da una parte ci sono vittime e carnefice che sanno veramente cosa sia stata la guerra, lui all’oscuro di tutto è il vero ago della bilancia.

Purtroppo tutto finisce nella banalità più prevedibile. Qualcuno salvi Noomi Rapace da Hollywood, attrice brava ma relegata da anni solo in ruoli di donna ferita e forte.

.

THE SECRET – TRAILER

Sara Gentili