Il reboot de “Il Corvo” con Bill Skarsgård arriverà sul mercato al Festival di Cannes del 2022. Secondo alcuni rumors sembra che FilmNation Entertainment stia portando l’idea direttamente al più grande festival cinematografico dell’anno per trovare un acquirente che finalmente possa svilupparlo.

Basato sul fumetto “Crow”, scritto e illustrato da James O’Barr, il prossimo reboot promette di offrire una nuova versione della storia dell’eroe vendicativo che torna dalla tomba per risolvere il proprio omicidio.

 La storia è stata già adattata con successo in un film di Alex Proyas nel 1994, con Brandon Lee nel ruolo del protagonista. Ora, la scelta è ricaduta su Skarsgård per la parte principale.

Il reboot sarà diretto dal regista d’azione Rupert Sanders, conosciuto per “Biancaneve e il cacciatore” e “Ghost in the Shell”. Alla produzione ci sono Victor Hadida, Molly Hassell, John Jencks e Edward R. Pressman, con Dan Farah come produttore esecutivo.

A che punto è il reboot de “Il Corvo”?

L’ultima volta che ne abbiamo sentito parlare, la produzione avrebbe voluto iniziare i lavori il prossimo giugno; se la cosa fosse confermata, il progetto sarebbe sul punto di diventare realtà.

La scelta di portare “Il Corvo” proprio a Cannes, sembrerebbe un modo per accelerare i tempi per la distribuzione e concretizzare i lavori al più presto.

Quando si è iniziato a discutere di un nuovo film su “Il Corvo”, il regista di “Blade”, Stephen Norrington era stato prontamente coinvolto nel progetto.

Quando ha dato le dimissioni, F. Javier Gutiérrez ha preso il suo posto, con Luke Evans che avrebbe dovuto avere il ruolo del protagonista. Anche qui, però, tutto si è concluso con un nulla di fatto.

Nel 2017, Jason Momoa era stato scelto per dare nuova vita al personaggio, insieme a Corin Hardy che avrebbe diretto la pellicola. Tuttavia, anche qui, le cose non sono andate a buon fine, soprattutto per colpa di una certa disputa finanziaria coi produttori.

Che la storia non fosse tra le più fortunate di sempre, era cosa nota. Però tutte queste false partenze sembrano francamente esagerate.

Fortunatamente Bill Skarsgård e Rupert Sanders sembrano credere nel progetto e sembrano anche abbastanza motivati al riguardo. Magari, questa sarà la volta buona per rivedere sul grande schermo “Il Corvo”.