Sampla recensione del film diretto da Antonio Rezza e Flavia Mastrella. Nel cast Antonio Rezza, Patrizia Puddu, Silvana Cionfoli, Andrea De Santis, Armando Novara, Francesca Cogodda, Maurizio Catania, Francesco Artibani, Ferdinando Coco, Gamey Guilavogui e Flavia Mastrella.

SAMP – LA TRAMA

Samp è un killer di professione che, su richiesta di un potente boss, uccide donne, vecchi e bambini. L’uomo Samp è affetto da turbe psicologiche che tenta di curare con la musica. Dopo aver ammazzato la madre vaga nella terra di Puglia ed incontra personaggi alla ricerca delle proprie origini. Improvvisamente si innamora. Non una ma più volte. Di donne inesistenti. E torna un poco umano, di quella umanità che finirà per troncare le sue ambizioni di potere.

SAMP – LA RECENSIONE

Il serial killer Samp è il “migliore” nel suo lavoro in circolazione, ma ha alcuni problemi psicologici e una grande ossessione per una donna mai vista e conosciuta ma è convinto che sia quella giusta. Mentre va alla ricerca di colei che lo ha folgorato con la sua assenza, svolgerà diligentemente gli omicidi commissionati.

Le armi producono suoni e non ferite, i soldi sono fosforescenti e pure i guanti diventano cornamuse, questo è un film dell’assurdo. Pellicola al di fuori delle solite logiche e modalità produttive, cinema libero e indipendente dove la trama è solo un pretesto per il protagonista di far pace con sé stesso e il mondo che lo circonda. Antonio Rezza e Flavia Mastella scrivono, dirigono e interpretano il film, le cui riprese hanno impiegato diciannove anni.

SAMP – IL TRAILER ITALIANO

Sara Gentili