Rilasciato il nuovo trailer del quarto film della saga di “Matrix”. Diretto dalla regista Lana Wachowski, tornano sul grande schermo i due protagonisti della serie Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss.

Matrix Resurrections” arriverà nelle sale cinematografiche a partire dal 1 gennaio 2022, distribuito da Warner Bros Pictures.

Il cast del film

Oltre ai già citati Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss che tornano nel ruolo di Neo e di Trinity, nel film troviamo: Yahya Abdul-Mateen II (già noto per il franchise di “Aquaman”); Jessica Henwick (apparsa in “Iron Fist” e “Star Wars: Il Risveglio della Forza”); Jonathan Groff (che abbiamo visto in “Mindhunter”); Neil Patrick Harris (“How I Met Your Mother” e moltissimi altri); Priyanka Chopra Jonas (“Quantico”); Christina Ricci (celebre attrice apparsa di recente in “Escaping the Madhouse: The Nellie Bly Story”); Telma Hopkins (“Amiche per la morte – Dead to Me”); Eréndira Ibarra (“Sense8” e “Ingobernable”); Toby Onwumere (apparso in  “Empire”); Max Riemelt (“Sense8”); Brian J. Smith (“Sense8” e “Treadstone”); Jada Pinkett Smith (famosa per il suo ruolo in “Attacco al potere 3 – Angel Has Fallen” e “Gotham”).

Il nuovo trailer di “Matrix Resurrections”

Questo secondo trailer mette in correlazione le immagini del classico del 1999 con quelle del nuovo “Matrix Resurrections”. Pensato a mo’ di flashback, i ricordi del vecchio Neo si mescolano alle visioni del nuovo Matrix, sempre più distopico nel quale i protagonisti si muovono.

Interessanti i continui richiami al primo film con diversi personaggi che, seppur non presenti nella nuova pellicola, tornano sotto forma di ricordo.

Nel trailer è possibile dare un primo sguardo anche ai nuovi poteri di Neo; l’eletto ha imparato (di nuovo) ad usare la sua forza e tra vecchie citazioni e nuove potenti mosse, dovrà fare quanto in suo potere per salvare Trinity e ripristinare l’ordine in Matrix.

Sembra che Lana Wachowski voglia giocare molto sull’effetto nostalgia; dopo anni dalla chiusura della prima trilogia, naturalmente bisogna accontentare tutti i fan affezionati e allo stesso tempo attirare nuovo pubblico. Per questo la regista ha lavorato al film mescolando la meraviglia dell’ignoto e la sicurezza del già visto, per dare continuità alla saga nonostante gli anni passati.