Words and Pictures: la recensione della commedia romantica diretta Fred Schepisi. La pellicola, nelle nostre sale cinematografiche dal 13 novembre con Adler Entertainment, vede nel cast Clive OwenJuliette BinocheKeegan Connor Tracy, Bruce Davison e Adam DiMarco.

WORDS AND PICTURES – LA TRAMA

Jack Marcus (Owen), insegnante d’inglese, si lamenta dell’ossessione dei suoi studenti per i media e per i voti scolastici, e li incoraggia a sfruttare il potere della parola scritta. L’uomo ha un passato di successo nel mondo della letteratura, ma non pubblica un libro da anni, preferendo trascorrere il suo tempo libero bevendo anziché dedicandosi alla scrittura. Jack incontra una degna avversaria in Dina Delsanto (Binoche), una pittrice astrattista e nuova insegnante nel campus, che come lui ha un passato di successo, ma nel mondo dell’arte.
Fin dall’inizio i due si punzecchiano, provocandosi piacevolmente a vicenda. Jack vede il suo lavoro di insegnante improvvisamente a rischio a causa della propria condotta non esemplare e delle proprie “quotazioni” in declino con gli studenti: per riguadagnare terreno e ravvivare l’interesse dei suoi alunni nei loro studi, escogita una geniale guerra tra parola e immagine, fiducioso che la prima possa veicolare un significato più profondo rispetto alla seconda. Dina e i suoi studenti d’arte raccolgono la sfida di Jack e dei suoi studenti d’inglese. La battaglia avrà così inizio.

Il regista ha dichiarato: “si tratta di una buona sceneggiatura, scritta in modo intelligente; merce rara al giorno d’oggi. Quando si afferma che il film parla di parole e immagini, non si tratta di frasi fatte; le parole sono usate in modo magistrale e c’è veramente una storia da raccontare. La sceneggiatura racconta un amore genuino, veri dilemmi e problematiche difficili da risolvere; è quindi ricca di temi. Si tratta di un ottimo soggetto e di una sceneggiatura ben strutturata”.
Sono d’accordo: l’opera è affascinante per i temi trattati, sorretta da una sceneggiatura ben scritta. Gli attori sono perfettamente nel ruolo e riescono a veicolare l’alchimia di quando due persone si innamorano.
Si tratta di un film con dialoghi profondi e Jack Marcus fa dei lunghi discorsi riguardo al potere delle parole. Crea collage di pensieri e usa delle tecniche intriganti per veicolare il messaggio, con grande passione.
C’è una dicotomia tra immagine e parola, noi cerchiamo di vedere come Jack sia appassionato alla scrittura e quanto Dina ami la pittura. Lo scontro è allo stesso tempo divertente e intenso, ma la vera lotta è all’interno di questi due personaggi.
La sfida riguarda il fatto che le parole non sono solo parole e la pittura non è solo decorativa e bella – c’è qualcosa di più profondo. Questa è la sfida degli attori, dei pittori e di chiunque altro lavori nell’ambito delle arti visive: come esprimere te stesso al di là del mezzo di espressione?
Piccola curiosità: tutti i quadri di Dina Delsanto sono stati dipinti da Juliette Binoche in persona!
Date una possibilità a questo film, non ve ne pentirete!

WORDS AND PICTURES – TRAILER

Giorgio Stancati