Il nuovo film sulle Tartarughe Ninja prodotto da Seth Rogen ha finalmente un nome. La comunicazione ufficiale è arrivata solo pochi giorni fa con la diffusione del primo logo che rimanda a quello del celebre cartone animato; il titolo definitivo sarà “Tartarughe Ninja: Chaos Mutante”.

Al momento non sappiamo molto al riguardo, ma l’idea di un logo molto simile a quello della serie animata, realizzato a mo’ di graffiti, forse indica la direzione che seguirà la pellicola.

Potrebbe essere, infatti, un ritorno alle origini del franchise, con un allontanamento ai live-action portati in scena da Michael Bay, che hanno convinto a metà.

“Tartarughe Ninja: Chaos Mutante” ha una storia travagliata. Seth Rogen e la sua Point Grey Pictures hanno ripreso l’idea nel 2018 e hanno invece deciso di trasformarlo in un film d’animazione in CGI.

Sarà la prima volta che le Tartarughe tornano sul grande schermo dal 2016, quando Bay ha rilasciato “Tartarughe Ninja: Fuori dall’ombra”, assicurando che il franchise è ancora vivo e vegeto.

Dalle prime dichiarazioni, sembra che il nuovo film voglia concentrarsi sulla parte adolescenziale dei protagonisti; mostrando come Michelangelo, Donatello, Raphael e Leonardo entrano in gioco.

Seth Rogen e Evan Goldberg, stanno producendo il film insieme a James Weaver. Jeff Rowe dirigerà il film da una sceneggiatura scritta da Brendan O’Brian. I membri del cast del film sono ancora sconosciuti ma, probabilmente, nei prossimi mesi ne sapremo di più.

Sembra che da qualche tempo a questa parte il franchise delle celebri Tartarughe Ninja sia tornato alla ribalta. Pare, infatti, che la Paramount sia a lavoro su alcuni film incentrati sui cattivi della serie, primo fra tutti il terribile Shredder e tutti gli altri antagonisti delle Tartarughe.

Oltretutto, in materia di videogiochi, è uscito di recente “Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge” che rende omaggio al classico cartone animato e riporta in vita i vecchi doppiatori.

Da ciò che sappiamo “Tartarughe Ninja: Chaos Mutante” è previsto per il 4 agosto 2023. Per adesso, quindi, non possiamo far altro che aspettare.