“La Ragazza ha volato” l’ultimo film di Wilma Labate, basato su uno script dei fratelli D’Innocenzo, arriverà nelle sale cinematografiche il 23 giugno.

Dopo aver ricevuto un grande successo di pubblico e critica a Venezia78 in Orizzonti Extra, la pellicola arriva finalmente in tutti i cinema del paese.

Il film racconta la storia di Nadia, un’adolescente che vive a Trieste, città di confine tra tante culture; un luogo spazzato da un vento potente, in cui la protagonista cresce coltivando una solitudine da cui uscirà in modo inatteso.

“La Ragazza ha volato è fatto di personaggi che “subiscono” la vita nel disordine e l’inerzia”; così Wilma Labate racconta e descrive il suo ultimo lavoro.

La pellicola è prodotta da Tralab srl con Rai Cinema coprodotto con Nightswim e Staragara Institut (Slovenia), con il supporto di Friuli Venezia Giulia Film Commission e MiC | produttore esecutivo Alessio Lazzareschi | coprodotto da Ines Vasilievic per Nightswim e Miha Cernec e Jozko Rutar per Staragara Institut |prodotto da Gabriele Trama e Roberto Manni per Tralab | produttore creativo Gianluca Arcopinto.

La ragazza ha volato

La trama de “La Ragazza ha volato”

 Nadia è una ragazza che si muove nel grigiore; vive con una famiglia affettuosa ma immobile nel destino della periferia, non degradata, solo difficile e sciatta.

Vive a Trieste che diventa il palcoscenico della sua vita; tra le sue strade pulite e il centro sontuoso stretto da vecchi quartieri operai e forti presenze balcaniche.

Ma qui, in questa città di frontiera grigia e immobile, Nadia vive tutte le contraddizioni e la teatralità di una vita che sembra non appartenerle; nel costante tentativo di andare oltre e cercare un’esistenza diversa e, forse, più autentica.

Tra momenti passeggeri e una periferia che sembra ingoiare i sogni e le speranze delle persone Nadia, ci racconta la sua vita, i suoi progetti e le sue speranze.

 Come già detto, “La Ragazza ha volato” arriverà nelle sale cinematografiche il prossimo 23 giugno.