La serie antologica targata FX è il nuovo progetto di Ryan Murphy e Brad Falchuk, produttori di American Horror Story.
ACS, ogni anno, racconterà un caso di cronaca giudiziaria che ha avuto un forte impatto mediatico negli Stati Uniti. La prima stagione, sottotitolata The People v. O. J. Simpson, racconta il processo per uxoricidio a O. J. Simpson, ed è basata sul libro The Run of His Life: The People v. O. J. Simpson scritto dall’avvocato e analista legale Jeffrey Toobin.

Nel 1994, l’ex quarterback dell’NFL, riciclatosi come attore (Una pallottola spuntata) è il principale sospettato per il duplice omicidio della sua ex moglie Nicole Brown e del suo amico Ronan Lyle Goldman.
ACS segue il caso giudiziario e il processo show dal suo inizio fino alla lunga e travagliata fine.

Ad aumentare l’interesse per questa serie, un super cast con Cuba Goodwing Jr. nei panni di O.J. Simpson, David Schwimmer in quelli dell’amico Robert Kardashian, John Travolta è l’avvocato Robert Shapiro e Sarah Paulson interpreta il procuratore Marcia Clark.

AMERICAN CRIME STORY 1X01 – LA TRAMA

L’episodio pilota si apre con le immagini di repertorio delle rivolte di Los Angeles degli anni ’90, legate all’eccessivo uso della forza della polizia nei confronti degli afroamericani. Quelle immagini scioccanti ci fanno entrare subito nel clima storico in cui si è svolta la vicenda.
La miniserie, infatti, può considerarsi come un documentario recitato ma non si limita esclusivamente al racconto del processo, ma allarga l’orizzonte alla ricostruzione del contesto sociale, culturale dell’epoca e alle emozioni e alla psicologia dei personaggi, direttamente dalle parole e gesta dei protagonisti.
Il pilot cerca di allargare il respiro della vicenda nella sua totalità con cura dei particolari; questo mantiene alta la tensione per tutta la durata dell’episodio offrendoci un quadro generale dei primi giorni dopo il delitto.
Si viaggia su due piani paralleli: da una parte Simpson e il suo entourage, sconvolti per l’avvenimento e per l’accusa di omicidio, dall’altra la procura di Los Angeles capeggiata da Marcia Clark, determinati a provare la colpevolezza della celebrità.

Come detto, la serie antologica prodotta da Brad Falchuk e Ryan Murphy (anche regista del pilot), si basa sul libro del 1996 The Run of His Life.
Una garanzia evidenziata dalla cura dei dettagli e dal ritmo senza pause che rendono questo pilot davvero interessante.

AMERICAN CRIME STORY 1X01 – L’OPENING

Marco Visco