Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 06/08/2017 da Francesca Sordini in ,
 
 

Aspettando Venezia: il trailer di Suburbicon

Scenografia e fotografia sono a metà tra Blood Simple e A Serious Man. Tutti i film ambientati negli anni ’50 suscitano fantasie di abitini con le cinture, camicie da uomo a maniche corte, occhiali da vista clubmaster. Dai pochi frammenti di sceneggiatura contenuti nel trailer si sente il tocco dei fratelli Coen, la vena satirica è in agguato, e già la locandina sembra una presa in giro dei poster amatoriali che girano online sui film dei fratelli Coen, ispirati al grande Saul Bass.

Suburbicon, secondo quanto si legge online, sarebbe il nome del sobborgo dove prende l’avvio l’azione. Un’effrazione con esito tragico in una casa di borghesi scatena reazioni inaspettate da parte del marito della vittima. Nulla di troppo serioso comunque: il trailer già regala qualche risata.

Essendo una storia di vendetta, si prevede molto sangue, ma d’altronde gli stessi fratelli Coen hanno detto che l’ispirazione principale è Blood Simple, scritto prima di stendere la sceneggiatura di Suburbicon. Matt Demon è nuovo alle storie ambientate negli anni ’50, mentre Julianne Moore aveva già vestito gli abiti anni ’50 in Lontano dal Paradiso di Todd Hayes. Non vediamo l’ora di vederla platinata e con gli scamiciati.

Francesca Sordini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Francesca Sordini

 
Da piccola ho voluto fare, nell'ordine, la cavallerizza, la pittrice e la ballerina. Tutti mestieri sottopagati, esattamente come lo è fare il giornalista. Mestiere che non mi piaceva, mentre a mia nonna sì. Andò a finire che nonna ci aveva visto più lungo di tutti.