Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 13/12/2017 da La Redazione in
 
 

Star Wars Gli Ultimi Jedi non è una copia de L’impero colpisce ancora, parola di Rian Johnson

Il giorno alla fine è arrivato: tra poche ore tutti gli appassionati di Luke Skywalker, Leia Organa, R2-D2 e C-3PO potranno finalmente varcare la soglia della sala cinematografica preferita per sedersi su una comoda poltrona e godersi l’ottavo episodio della saga, Star Wars Gli Ultimi Jedi, il più lungo mai girato che vede la firma di Rian Johnson. La critica già lo sta esaltando ed alcuni lo hanno da subito paragonato al mitico L’impero colpisce ancora di Irwin Kershner, l’episodio V che vedeva il confronto fatale tra Luke e Vader e la prima comparsa del maestro Yoda sul pianeta Dagobah.

Johnson è subito intervenuto in difesa della pellicola:

“Beh, cominciamo il film con la nostra protagonista che va in un’isola deserta per incontrare un maestro Jedi, proprio come accadeva con Luke e Yoda. E i nostri personaggi sono separati, alcuni tornano con la resistenza, altri sono lontani, e a quanto sembra scatta una specie di dinamica di addestramento. Ci sono grosse cose strutturali che vi sembreranno simili a L’Impero colpisce ancora. Ma non penso che, dopo aver visto il film, saranno in tanti a pensare che sia una copia di L’Impero colpisce ancora. Non so come potrebbero, ma magari lo faranno lo stesso, non si può mai dire!”

In effetti, le probabilità che siano molti i fan che storceranno il naso in preda a deliri di perfezionismo tipici di chi dell’essere nerd ne fa una ragione di vita sono molto alte. Il regista ha continuato:

 “Secondo me sarebbe un errore provare a copiare L’Impero colpisce ancora, però sarebbe un errore di uguale peso prendere decisioni creative dicendo “Non dobbiamo rifare L’Impero colpisce ancora!” I due approcci a mio parere porterebbero a due versioni forzate, con le stesse debolezze. Per quanto mi riguarda, cerco solo di trovare un punto di partenza da quel che so di questi personaggi, domandandomi poi: dove voglio che vadano? Come ci arriveranno? Quali ostacoli piazzerò loro davanti?”

Non possiamo che essere d’accordo con Johnson. Non dimentichiamo che il regista ha avuto una grande responsabilità nel riprendere la storia là dove l’aveva lasciata, senza troppe spiegazioni, il suo predecessore, J.J. Abrams. Quale tipo di film ci troveremo di fronte lo scopriremo solo andando al cinema, sperando solo di trovarci davanti ad un’opera divertente e sorprendente e che aggiunga un qualcosa in più alla trama della saga.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.