Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 02/08/2017 da Gabriele di Grazia in
 
 

Star Wars: Episodio IX: Jack Thorne è il nuovo sceneggiatore!

Un nuovo sceneggiatore sale a bordo del progetto stellare che porta il nome di Star Wars: Episodio IX. Infatti, una nuova stesura della sceneggiatura della pellicola, precedentemente curata da Colin Trevorrow e Derek Connolly, come annunciato dall’Hollywood Reporter, è stata commissionata dalla Lucasfilm e dalla Disney a Jack Thorne.

L’autore inglese ha scritto Wonder, film di prossima uscita con Julia Roberts e Jacob Tremblay, e al momento è al lavoro sull’adattamento televisivo di Queste Oscure Materie per la BBC. Ma Thorne è conosciuto nel mondo dello spettacolo soprattutto per aver curato la sceneggiatura della rappresentazione teatrale dagli incassi record di Harry Potter and the Cursed Child.

Quanto inciderà il lavoro di Thorne su una sceneggiatura che in buona parte era già stata scritta? Non è ancora dato saperlo, ma fonti attendibili sostengono che il progetto avesse bisogno di una “ripulita da parte di un terzo“. Il film, che uscirà il 24 maggio 2019, sarà diretto da Colin Trevorrow (Jurassic World), e il nome del regista ha già fatto storcere non poco il naso ai tanti fan di Star Wars che pare non abbiano gradito il quarto episodio della saga giurassica.

Non resta che aspettare per sapere se la regia di Trevorrow e la sceneggiatura di Thorne riusciranno insieme a dare una degna conclusione alla terza trilogia di una saga che ha fatto la storia del cinema.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Gabriele di Grazia

 
Classe 1985, sono da sempre appassionato di cinema, da quando i miei genitori mi portarono a tre anni a vedere L’ultimo imperatore di Bertolucci. Non che ricordi molto di quella mia esperienza in sala, tra l’altro i miei mi ci portarono perché quel giorno non sapevano a chi lasciarmi, però il sapere di aver messo per la prima volta piede in un cinema per assistere proprio ad un film di Bertolucci ha sempre suscitato in me un forte motivo d’orgoglio (finché Bertolucci non si rifiutò di autografare la mia copia DVD de L’ultimo imperatore). Cresciuto a pane e videocassette, amante del cinema fantastico di Spielberg, Lucas e Zemeckis, a cinque anni mi innamorai perdutamente di Jessica Rabbit e passai tutte le elementari e le medie sognando di essere Marty McFly. Sicuramente il LunEur ha contribuito molto allo sviluppo della mia immaginazione con i suoi scenari e pupazzi alla Goonies, e credo che non sarei lo stesso se non avessi frequentato quel posto favoloso e gotico (e pericoloso) sin dalla tenera età. Coi miei amici abbiamo cominciato a girare cortometraggi a quindici anni e non abbiamo più smesso. Ancora oggi coltivo la passione per il doppiaggio, la recitazione, la sceneggiatura e la scrittura di articoli riguardanti il cinema. Altri interessi: la lettura, il disegno, la musica pop rock che va dagli anni 50 agli anni 80 e i dinosauri. Ma queste sono altre storie…