Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 13/05/2017 da Davide Sica in ,
 
 

Life As Netflix: oggi la comicità è Louis C.K.

Secondo appuntamento con la rubrica Life As Netflix, che ogni settimana analizza le novità e i film più interessanti che circolano sulla piattaforma streaming più conosciuta del mondo.
Con l’arrivo della bella stagione Netflix non vuole essere da meno e titoli sempre più interessanti abbondano anche nel mese primaverile per eccellenza.
Oggi facciamo uno strappo alla regola. Si perchè quello di cui andremo a parlare con il cinema c’entra poco, forse nulla, ma di riflesso riguarda invece un aspetto di grande rilevanza anche per il cinema italiano. La comicità. Si perchè la comicità è un genere diffuso sul nostro grande schermo, con risultati altalenanti per quanto riguarda gli incassi (che Zalone & co.) puntualmente fanno impennare, e decisamente scarsi per quanto concerne la qualità e l’originalità.
Ma la palestra di un comico è il palco. Li, a contatto con il pubblico, nasce la vera comicità, la bellezza della battuta e della risata. Sotto questo aspetto oggi, in America, e nel resto del mondo, non esiste niente di meglio di Louis C.K.
Su Netflix trovate il suo ultimo spettacolo e come per quasi tutto ciò che riguarda Louis, il risultato è una vera bomba. Ogni minuto, ogni singolo minuto dei 74 della durata dello show, un vero e proprio saggio di comicità, raffinata, sferzante, priva di tabù. Black humour fondente, nero come la pece. Un comico arrivato dal basso e che dal basso attinge continuamente, talento incredibile di una comicità che riesce a far scuola nel mondo, quella stand-up comedy a cui un interprete del calibro di Robin Williams dedicò anni e serate, tra sudore e risate a crepapelle nei locali di Los Angeles e San Francisco. Impossibile resistere a una comicità che mette al centro della situation comedy un ‘normal man’, il classico uomo medio americano, un po’ sovrappeso, stempiato, non certo affascinante. Parte tutto da qui, dalla sua mimica, dalla sua interazione con li pubblico che nasce da un semplice sopracciglio, da un semplice sguardo fisso, o da piccoli e calibrati tormentoni come lo fu il “Sure….but maybe!” degli show precedenti. Autore eccellente, stand-up comedian di livello e attore versatile (se vi capita recuperate la sua sit-com Louie), Louis C.K. mette in gioco se stesso, o quantomeno ce lo fa credere, si espone, espone i propri pensieri, che siano sinceri, teneri, rozzi, volgari, animaleschi e infantili. Lo fa per renderci più compresi, per avvicinare il pubblico alla quotidianità. Un modello elevato di comicità che raggiunge il cuore e colpisce l’animo dello spettatore, gli parla di solitudine e di fatalismo, gli schiaffeggia in faccia il crudo della vita e proprio per questo, paradossalmente, lo fa sentire meno solo. Una comicità imprescindibile perchè in principio basata sulle sue di sventure, sui pensieri di Louis, sul passato di Louis e sul suo vissuto, finto o reale che sia. Rifacendosi a Bill Hicks e Lenny Bruce ma reinventandosi, spostando il mirino. Tutto è fantastico, e nessuno è felice.
E forse a qualche comico italiano, anche illustre, fischieranno un po’ le orecchie…..
Davide Sica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Davide Sica

 
Sono nato a Lecco nel 1987, su quel ramo del lago di Como. Dopo aver terminato gli studi superiori decido di vincere la timidezza partecipando a svariati seminari teatrali. Frequento per tre anni la scuola di recitazione del Centro Teatro Attivo di Milano e studio doppiaggio professionale con Aldo Stella. Nel frattempo mi diplomo in film editing all’Accademia dello Spettacolo e studio storia e critica del cinema. Metto in fila negli anni esperienze nel cinema indipendente, nell'animazione turistica, in radio e sul web. Tante cose e un unico comune denominatore: il cinema. Ecco il mio sito: www.davide-sica.it