Breaking news
 

 
 
 

La La Land, Ryan Gosling ed Emma Stone in un musical retrò

Una partenza musicale quella della 73^ Mostra del Cinema di Venezia che oggi, 31 agosto, ha aperto i battenti presentando alla stampa in anteprima mondiale il film La La Land, pellicola del talentuoso Damien Chazelle, giovanissimo regista  di Whiplash. Un musical di quelli che guardano al passato, con un gusto retrò che ricorda l’indimenticabile Cantando sotto la Pioggia con Gene Kelly e Debbie Reynolds e tutti quei grandi musical dell’epoca d’oro di Hollywood già dalla prima scena.

Ma La La Land non è solo un grande omaggio ad un’epoca ormai passata, è soprattutto una stupenda e travagliata storia d’amore fatta di sogni, speranze e delusioni che riesce a colpire al cuore il pubblico contemporaneo.
Consulta la scheda o guarda il trailer .

Chazelle mette in scena una coppia ben affiatata, composta da Ryan Reynolds e Emma Stone, in un’inedita veste canterina, nei panni di due giovani sognatori di Los Angeles.

Lui, Sebastian, amante del Jazz e pianista dal riconoscibile talento, lei, Mia, aspirante attrice che sogna le luci di Hollywood fin da bambina. Si “scontrano” in occasioni fortuite, fino ad innamorarsi e a sognare insieme un futuro di successo. Al ritmo della stupenda colonna sonora di Justin Hurwitz e le fantastiche canzoni scritte da veterani di Broadway come Benj Pasek e Justin Paul, la loro storia sboccia radiosa e piena d’amore ma ben presto i due dovranno fare i conti con le loro ambizioni di successo.

La la land

Era davvero molto tempo che non si vedeva un bel musical del genere sul grande schermo, uno di quelli che nonostante l’ambientazione da favola e sognante resta con i piedi per terra, raccontando una storia reale.

Un film completo che racchiude più generi, dal romantico al drammatico fino alla commedia ironica e divertente. Damien Chazelle dimostra di essere l’uomo giusto per riportare sul grande schermo un lavoro che da tempo mancava.

Dopo Whiplash, conferma la sua capacità di entrare nell’universo musicale con un occhio diverso, cogliendo la fisicità della musica e regalando al pubblico un’opera che è in primis originale e frizzante, con un cast brillante.
Ryan Gosling ed Emma Stone dimostrano di avere, oltre che un’ottima capacità d’interpretazione, anche una grande musicalità e talento nel ballo alla Gene Kelly (un pò meno nel canto), grazie alle stupende coreografie di Mandy Moore. Gosling risulta molto credibile nella parte del pianista Jazz in cerca di fortuna ed Emma Stone conferma di essere una delle giovani attrici più promettenti ed emozionanti che ci sono in circolazione, in un ruolo che sembra essere cucito perfettamente su di lei e nel quale ha dimostrato grande capacità di enfatizzazione.

Insieme a loro anche John Legend nel suo ruolo cinematografico più importante fino ad ora, quello di Keith, la persona che darà inizio al cambiamento nella storia di Mia e Sebastian. Infine, J.K. Simmons fa una piccola apparizione in un cameo, regalo al regista che gli ha permesso di vincere un Oscar.

La La Land è una nostalgica favola moderna, che segna un magistrale ritorno alla regia del trentunenne Damien Chazelle, un talento in grado di farci sognare tra colori e musiche senza però farci perdere il senso della realtà.

Ilaria Scognamiglio


  1.  
    ThePaons

    Bravissima, concordo su tutto!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Ilaria Scognamiglio

 
Nata nel 1989, vissuta a Napoli ma trapiantata a Roma da qualche anno, ho sempre avuto una passione per l'ambito della comunicazione e del giornalismo, tanto che sto per completare il mio corso di studi proprio in Scienze della comunicazione. Scrivo di cinema perchè la settima arte è una delle mie più grandi passioni. La mia vita gira intorno al cinema e ai libri, trovando un pò di spazio anche per le serie tv. Amo classici alla Via col Vento, i film drammatici, romantici e storici, senza dimenticare i miei amati film d'animazione e la bella commedia all'italiana.