Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 15/06/2017 da Anna Pennella in ,
 
 

Torna il grande appuntamento con L’isola Del Cinema: dal 17 giugno inizia la XXIII edizione

Da sabato 17 giugno si aprono le danze del cinema nella splendente Isola Tiberina. Arrivata alla sua XXIII edizione, la manifestazione de L’Isola del Cinema quest’anno dedica il suo spazio alla creatività: Roma città creativa sarà infatti il suo tema centrale. Un riconoscimento che L’isola del Cinema fa a Roma seguendo le orme di UNESCO, che ha voluto premiare la capitale per la sua creatività.

Oggi alla conferenza stampa tenutasi all’hotel Ripa, il direttore artistico Giorgio Ginori, il regista (e qui mediatore) Marco Spagnoli e il consigliere dell’attuale Ministro dei beni culturali, Paolo Masini, hanno presentato il programma di quest’anno, informando la stampa su tutte le novità.

 

Paolo Masini, Marco Spagnoli e Giorgio GInori

Gli spazi dedicati alle molte proiezioni che L’Isola del Cinema propone sono tre: l’Arena Groupama, il Cinelab e lo Spazio Q8, quest’ultimo dedicato sia alle proiezioni gratuite che a molti degli eventi collaterali.

Come ogni anno la programmazione dei film offre un ventaglio a 360 gradi: partendo dal cinema italiano si passa a quello internazionale, quest’anno con un occhio di riguardo ai paesi dell’Est del mondo, fino ad arrivare al cinema di genere con un focus sullo scenario cinematografico di cineaste tedesche.

Tra i titoli italiani abbiamo Il permesso – 48 ore fuori di Claudio Amendola, In guerra per amore di Pif, Il padre d’Italia di Fabio Mollo, La ragazza del mondo di Marco Danieli, Smetto voglio – Masterclass di Sidney Sibilia, Moglie e marito di Simone Godano, Cuori Puri di Roberto de Paolis.

Le serate cinematografiche saranno inoltre aperte da nomi prestigiosi come quello di Marco Bellocchio e Micaela Ramazzotti, Roberto Faenza, Paolo Virzì, Alex Infascelli, Ivano De Matteo, solo per citarne alcuni. 

Non mancherà uno spazio dedito al cinema di autore e di Arte spesso assente dai grandi circuiti, pellicole anche in lingua originale, il Nuovo Cinema Italiano, tributi, rassegne e  documentari.

Una parte sostanziale della programmazione de L’Isola del Cinema è quella che va ad osservare i suggerimenti e le proposte che vengono da fuori Italia.

Lo fa soprattutto con Isola Mondo, momento storico dedicato a presentare, in collaborazione con Ambasciate e Istituti di Cultura le proposte più interessanti ed indipendenti dei paesi ospitati. Alla conferenza di oggi sono intervenuti l’ambasciatore australiano e quello giapponese, onorati per avere anche quest’anno la possibilità di proiettare film connazionali di spessore culturale.

Dall’Australia arriverà Goldstone di Ivan Sean, 2016, dalla Corea arriverà in anteprima nazionale Operation Chromite di John H. Lee , 2016, mentre da Israele arriverà The 90 Minutes War di Eyal Halfon, 2016.

L’European Women Filmmaker, giunto alla sua terza edizione, getterà la luce sulla cinematografia al femminile che, quest’anno, sarà dedicato alle cineaste tedesche.

Largo spazio anche ai documentari (Fuoco sul Reale), un genere che ha ottenuto grande dinamicità e potere espressivo grazie anche alle evoluzioni narrative e alla ritrovata libertà espressiva del mezzo.

Novità assoluta è il Progetto dedicato al Cinema immersivo, il primo festival in Italia dedicato alla Realtà Virtuale a 360^, ideato da Mariangela Matarozzo, sostenuto da Q8 e Chili TV, si inaugura con No Borders di Haider Rashid, alla presenza del Produttore e del Cast. Vincitore del Premio MigrArti sarà visibile con un visore che consente al pubblico di entrare nel documentario non come spettatori ma come persone che prendono parte al mondo dei migranti.

Roma, Città Creativa: la città è creativa se e quando diventa centro di diffusione di proposte culturali e se viene data ai cittadini la possibilità di interagire con esse. Da qui il Concorso di Cortometraggi Mamma Roma e i suoi Quartieri (VI edizione), rivolto ai giovani appassionati di cinema che vogliono avvicinarsi al mondo dell’audiovisivo con la regia di un cortometraggio che abbia come tema centrale i quartieri di Roma. A disposizione 1000 euro per il corto vincitore.

Da sottolineare la presenza sull’Isola Tiberina del progetto MigrArti, nato per favorire la conoscenza di chi sono gli immigrati e i nuovi italiani che nel nostro Paese sono venuti a vivere a partire proprio dai ragazzi di seconda generazione, che rappresentano quel Meltin pot di tradizioni, culture e creatività. In attesa della seconda edizione del Premio MigrArti L’Isola del Cinema proietterà i corti vincitori presentati alla 73 Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia, con la giuria presieduta da Ferzan Özpetek.

Torna Cinema e Libri con una stagione fitta di libri e di ospiti per la Direzione Artistica di Giovanni Fabiano. Così come torna l’angolo dedicato a L’Isola dei poeti con i reading di poesie a cura di Roberto Piperno, Francesca Farina ed Agostino Raff.

Due le mostre realizzate quest’anno sull’Isola Tiberina in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia Cineteca Nazionale. La prima dedicata ai Luoghi di Roma nel Cinema. La seconda sul magico rapporto tra grande schermo e arte culinaria, Cinema e Cibo.

Fra gli eventi speciali anche Raffaello –  Il Principe delle Arti, un progetto di Sky, Musei Vaticani e Nexo Film: un film d’arte per il cinema che verrà presentato il 31 luglio alla presenza di Cosetta Lagani (che ha firmato progetto e Direzione Artistica), Francesco Frigeri (scenografo) ed Enrico Lo Verso (che nel film interpreta Giovanni Santi, pittore e padre di Raffaello).

C’è poi l’attenzione e lo spazio per il Sociale, un tema da sempre caro a L’Isola, sia da un punto di vista di contenuti che delle strutture. Un’attenzione che ogni anno si accresce di nuovi spunti e nuove opportunità. Si rinnova quindi l’appuntamento, in collaborazione con il Fatebenefratelli e con il prezioso supporto di Rai Cinema, di Hospitalis – La Magia del  Cinema in Ospedale: dal 2010 ogni anno la bellissima Sala dell’Assunta offre ai pazienti dell’Ospedale la possibilità di vedere alcuni film e, come per tutto il pubblico dell’Isola TIberina, di poter incontrare i protagonisti dei film stessi.

Anna Pennella


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.