Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 06/02/2018 da La Redazione in
 
 

Heat Ledger voleva tornare ne Il cavaliere oscuro – Il ritorno

Quando Heath Ledger venne ritrovato senza vita dieci anni fa non solo lasciò orfani delle sue interpretazioni i tanti fan che lo amavano e seguivano sin dagli esordi, ma anche una saga, quella di Christopher Nolan, dedicata al crociato di Gotham City. Protagonista assoluto de Il cavaliere oscuro, sequel di Batman Begins, seppur nel ruolo di antagonista, non vide mai i risultati dei suoi sforzi perché morì prima che la pellicola vedesse la luce nei cinema. La sua interpretazione nei panni del Joker, anche a causa della sua prematura scomparsa, entrò nella storia del cinema venendo premiata con un Oscar postumo e ancora oggi è avvolta da un’aura di mito.

A parlare oggi è la sorella dell’attore, Katie Ledger, secondo cui l’esperienza per Heath fu una soddisfazione tale da fargli desiderare di riprendere il ruolo della nemesi del protagonista nel film successivo, che sarebbe poi diventato Il cavaliere oscuro – Il ritorno. Uscita nel 2012, ovviamente senza Ledger, la pellicola vide la presenza di un nerboruto Tom Hardy nei panni di Bane come villain assoluto della storia, anche se le dichiarazioni di Katie oggi confermano che lo sceneggiatore David S. Goyer aveva in mente un terzo capitolo con il Joker.

Non sappiamo se il Bane di Hardy dovesse essere affiancato dal Joker o se alla fine abbia del tutto sostituito il personaggio di Ledger, e probabilmente non lo sapremo mai. Quello che possiamo immaginare, però, è che la sceneggiatura di Goyer non sia mai andata oltre un semplice trattamento. Sulla questione la sorella di Heat Ledger ha dichiarato recentemente al sito australiano News:

“Era molto fiero di quello che aveva fatto in Batman. So che aveva piani per un altro Batman, gli era piaciuto tantissimo lavorare con Christopher Nolan, Christian Bale e Gary Oldman. Non si era mai divertito così con un film. Quando venne a casa per Natale, non vedeva l’ora di raccontarcelo”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

La Redazione