Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 10/10/2017 da Francesca Sordini in , ,
 
 

Il programma completo della Festa del Cinema di Roma

Il programma di Roma 2017 è appetitoso e interessante. Oltre ai già annunciati Hostiles, Detroit e Logan Lucky, anche il francese C’est la vie di Éric Toledano, il regista di Quasi amici. In Francia il film nel primo finesettimana di programmazione ha incassato più di Blade Runner (per dire quanto l’hanno apprezzato).

A sorpresa c’è anche Richard Linklater con il suo Last Flag Flying, che ha aperto il festival di New York: tre veterani della guerra in Vietnam (Bryan Cranston, Lawrence Fishburne e Steve Carell) in un road movie a metà tra dramma e commedia.

Marc Webb, che ha da poco presentato Gifted, è in concorso con The Only Boy Living in New York con Callum Turner, Kate Beckinsale, Pierce Brosnan, Cynthia Nixon e Jeff Bridges. Ai critici americani non è piaciuto, chissà che l’Europa non lo riabiliti.

Per quanto riguarda gli ospiti, oltre ai già annunciati Chuck Palahniuk, Xavier Dolan, Ian McKellen e David Lynch (cui consegnerà il premio alla carriera direttamente Paolo Sorrentino), anche Jake Gyllenhaal, Gigi Proietti e Christoph Waltz. Rosamund Pike – la Amy di Gone Girl – presente sul red carpet per Hostiles.

Qui sotto la lista completa:

  • Hostiles  di Scott Cooper (film d’apertura)
  • Abracadabra di Pablo Berger
  • Los Adioses di Natalia Beristain
  • In Blue di Jaap van Heusden
  • Borg Mcenroe di Janus Metz
  • Cabros De Mierda di Gonzalo Justiniano
  • C’est la vie – Prendila come viene di Eric Toledano
  • Cuernavaca di Alejandro Andrade Pease
  • Detroit di Kathryn Bigelow
  • Ferrari: Race to Immortality di Daryl Goodrich
  • O Filme Da Minha Vita di Selton Mello
  • Hikari – And Then There Was Light di Takashi Omori
  • The Hungry di Bornila Chatterjee
  • I, Tonya di Craig Gillespie
  • Birds Without Names di Kazuya Shiraishi
  • Křižáček di Vaclav Kadrnka
  • Last Flag Flying di Richard Linklater
  • Logan Lucky di Steven Soderbergh
  • Love Means Zero di Jason John
  • Mademoiselle Paradis di Barbara Albert
  • Maria By Callas, In Her Own Words di Tom Colf
  • Mon Garçon di Christian Carion
  • Mudbound di Dee Rees
  • Nadie Nos Mira di Julia Solomonoff
  • One Of These Days di Nadim Tabet
  • The Only Living Boy In New York di Marc Webb
  • Prende Le Large di Gaël Motel
  • Una Questione Privata dei Paolo e Vittorio Taviani
  • Scotty and The Secret History of Hollywood di Matt Tyrnauer
  • Skyggenes Dal di Jonas M. Gulbrandse
  • Stranger di David Gordon Green
  • Tormentero di Ruben Imaz
  • Tout Nous Separe di Thierry Oliva
  • Trouble No More di Jennifer Lebeau
  • La Vida Y Nada Mas di Antonio Mendez Esparza
  • Who We Are Now di Matthew Newton

Francesca Sordini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Francesca Sordini

 
Da piccola ho voluto fare, nell'ordine, la cavallerizza, la pittrice e la ballerina. Tutti mestieri sottopagati, esattamente come lo è fare il giornalista. Mestiere che non mi piaceva, mentre a mia nonna sì. Andò a finire che nonna ci aveva visto più lungo di tutti.