Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 11/10/2017 da La Redazione in , ,
 
 

Da’wah – L’invito di Italo Spinelli presentato alla Festa del Cinema di Roma

Da’wah – L’invito, il film di produzione indonesiana diretto da Italo Spinelli, verrà proiettato in anteprima alla 12. Festa del Cinema di Roma, che si terrà all’Auditorium Parco della Musica dal 26 ottobre al 5 novembre. Il film, che sarà presentato da Bernardo Bertolucci, racconta un altro Islam, della tolleranza e della coesistenza, in una giornata tipica di quattro giovani studenti di una scuola coranica dell’Indonesia.

Documentario scritto e diretto da Italo Spinelli – regista, fondatore e ideatore del festival Asiatica Film Mediale e tra i pochi europei ad essere entrati in un pondok pesantren (collegio islamico) per raccontare e filmare la vita e le abitudini quotidiane dei giovani studenti e un inedito volto dell’Islam- il film racconta come è possibile contrapporre la compassione e i gentili consigli alla violenza e alle bombe, in nome di una religione che invita alla pacata discussione tra cuori puri.

Attraverso la voce di quattro giovani studenti, che sognano un giorno di poter finalmente divenire Ustād, guide religiose e predicatori dei precetti di Allah, Spinelli ha voluto rivelare una loro tipica giornata di collegio, poco prima del ritorno a casa per la pausa del Ramadan. Grazie agli interventi dei genitori dei protagonisti, le reazioni e i sogni che coltivano per i loro figli, il pubblico avrà la possibilità di apprendere e comprendere i fondamenti di una religione oltraggiata dal suo ramo più radicale e oscurantista.

L’opera, prodotta dalla Kaia Films Indonesia, è stata girata nel collegio di “Dalwa”, situato nella Regency di Pasuruan, nella provincia orientale di Giava, dove inoltre sono collocati molti altri collegi coranici. La scuola è frequentata da 2.700 ragazzi tra i 6 e i 18 anni, ed oltre allo studio del Corano e dell’Arabo, si insegnano negli ultimi anni anche materie come la matematica, la lingua inglese, l’economia e l’informatica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.