Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 04/12/2017 da La Redazione in ,
 
 

Il programma completo del 14° Corto Dorico Film Festival

Il 14° Corto Dorico Film Festival, che si terrà ad Ancona dal 2 al 9 dicembre, apre con Elio Germano. Questa edizione è dedicata all’Immaginario. La storica manifestazione diretta da Daniele Ciprì e Roberto Nisi che porta sul grande schermo i migliori cortometraggi italiani moltiplica le sue iniziative con una particolare attenzione ai giovani.

Con il progetto Storie dell’Appennino Corto Dorico ha realizzato il primo laboratorio di realtà virtuale e aumentata in Italia, capitanato da Elio Germano e dedicato ai comuni colpiti dal terremoto nelle Marche. I 10 film brevi che sono stati realizzati con questa tecnologia d’avanguardia durante il progetto portano con sé la sfida di poter riempire il cratere del terremoto con racconti, volti e visioni di futuri possibili e saranno presentati assieme all’attore durante la serata inaugurale del festival.

Ruggero Deodato, il regista che da più di trent’anni fa rabbrividire il pubblico con i suoi film horror influenzando autori come Quentin Tarantino e Oliver Stone, terrà un incontro aperto sull’Immaginario, con un focus speciale su musica rap e cinema dedicato ai più giovani con proiezioni, dj set e una vera e propria masterclass con uno dei protagonisti della scena musicale italiana, Danno.

Permane lo storico concorso di cortometraggi, in cui gareggiano Confino di Nico Bonomolo (nella long list per gli Oscar 2018) e i talentuosi Rossella Inglese e Adriano Valerio. Oltre al concorso di cortometraggi internazionali e il concorso di lungometraggi selezionati da Ilaria Feole, Dario Zonta e Alessio Galbiati (tra i registi in concorso Rä di Martino, Paolo Civati, Anna Marziano), da sottolineare è la prima di A Ciambra. L’altra faccia della storia, documentario sul dietro le quinte del film in corsa agli Oscar di Jonas Carpignano.

Da sempre portavoce dell’impegno civile legato all’arte quest’anno Corto Dorico rafforza l’unione con Amnesty International con la sezione internazionale A Corto di Diritti e rivolge la sua attenzione anche ai detenuti, con un nuovo progetto speciale dedicato al carcere e alle zone a più alta densità di immigrazione, con la creazione di una vera e propria sala della comunità dove porterà proiezioni speciali, fra cui Piazza Vittorio di Abel Ferrara.

Numerose le attività di formazione pensate per i più giovani, come il workshop di recitazione di tre giorni condotto da Stefania De Santis, e per i giovanissimi con il laboratorio per videomaker bambini Cinebimbi Lab: Missione 007te!.

Oltre al Premio Stamura al miglior cortometraggio assegnato da una giuria d’eccezione composta dal regista Ruggero Deodato (Presidente), dal direttore della fotografia Giuseppe Lanci e dalla giornalista Piera De Tassis, tanti anche i premi collaterali fra cui un premio di distribuzione che sarà assegnato al miglior lungometraggio.

Qui il programma completo del festival: http://www.cortodorico.it/programma-2/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

La Redazione