Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 12/08/2017 da Gabriele di Grazia in
 
 

Box-Office Italia: La Torre Nera con Idris Elba e Matthew McConaughey debutta in testa giovedì

La Torre Nera, pellicola fantastica diretta da Nikolaj Arcel con Idris Elba e Matthew McConaughey, debutta in testa alla classifica italiana giovedì. Il film tratto dalla saga di Stephen King ha infatti incassato 166mila euro, quanto basta per piazzarsi al primo posto battendo Annabelle 2: Creation. L’horror diretto da David F. Sandberg raccoglie altri 117mila euro, ma perde il 60% rispetto ad una settimana fa salendo a 1.5 milioni totali.

Terzo posto per lo scoppiettante Spider-Man: Homecoming di Jon Watts con Tom Holland che incassa 37mila euro e sfiora gli otto milioni complessivi. Al quarto posto apre Diario di una Schiappa: Portatemi a Casa! di David Bowers, con 34mila euro. Chiude la top-five The War – il Pianeta delle Scimmie, capolavoro fantascientifico diretto da Matt Reeves che guadagna 25mila euro e un totale di 3.3 milioni di euro.

Nonostante le temperature torride degli ultimi giorni pare proprio che la voglia di andare al cinema non abbia abbandonato un gran fetta di pubblico che ancora preferisce una sala cinematografica ad una spiaggia assolata. In attesa dei grandi blockbuster che arriveranno nelle prossime stagioni, l’ottavo capitolo di Star Wars su tutti, possiamo affermare che il palinsesto cinematografico estivo stia offrendo pellicole di buon livello e capaci di soddisfare tutti i palati.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Gabriele di Grazia

 
Classe 1985, sono da sempre appassionato di cinema, da quando i miei genitori mi portarono a tre anni a vedere L’ultimo imperatore di Bertolucci. Non che ricordi molto di quella mia esperienza in sala, tra l’altro i miei mi ci portarono perché quel giorno non sapevano a chi lasciarmi, però il sapere di aver messo per la prima volta piede in un cinema per assistere proprio ad un film di Bertolucci ha sempre suscitato in me un forte motivo d’orgoglio (finché Bertolucci non si rifiutò di autografare la mia copia DVD de L’ultimo imperatore). Cresciuto a pane e videocassette, amante del cinema fantastico di Spielberg, Lucas e Zemeckis, a cinque anni mi innamorai perdutamente di Jessica Rabbit e passai tutte le elementari e le medie sognando di essere Marty McFly. Sicuramente il LunEur ha contribuito molto allo sviluppo della mia immaginazione con i suoi scenari e pupazzi alla Goonies, e credo che non sarei lo stesso se non avessi frequentato quel posto favoloso e gotico (e pericoloso) sin dalla tenera età. Coi miei amici abbiamo cominciato a girare cortometraggi a quindici anni e non abbiamo più smesso. Ancora oggi coltivo la passione per il doppiaggio, la recitazione, la sceneggiatura e la scrittura di articoli riguardanti il cinema. Altri interessi: la lettura, il disegno, la musica pop rock che va dagli anni 50 agli anni 80 e i dinosauri. Ma queste sono altre storie…