Breaking news
 

 
0
Pubblicato il 09/11/2017 da La Redazione in ,
 
 

Blade Runner 2049: il mercato cinese decreta il flop del film di Villeneuve

Nemmeno il mercato cinese è riuscito a salvare Blade Runner 2049 dal flop. Il sequel della pellicola cult del 1982 diretto da Denis Villeneuve con Ryan Gosling e Harrison Ford è un fallimento costato 150 milioni di dollari di costo, escluso il marketing, e che ha incassato 240 milioni in tutto il mondo. Per la Alcon e i suoi investitori, che si aspettavano un esito mondiale di almeno 400 milioni, si tratta di una perdita di circa 80 milioni di dollari. Ma perché la scommessa di Andrew Kosove e Broderick Johnson, i soci della Alcon che avevano confermato a Hollywood Reporter l’intenzione di trasformare Blade Runner in un franchise è andata a naufragare? Colpa della durata del film di quasi tre ore? Della poca azione e del ritmo davvero troppo rallentato? Che il film sia un prodotto di qualità, innanzitutto dal punto di vista visivo, non c’è alcun dubbio. E allora cosa non ha funzionato?

Un incasso di 240 milioni per un film non proprio fruibile per tutti come Blade Runner 2049 non è da considerarsi negativo se pensiamo anche che nessun film di Villeneuve aveva mai incassato tanto: il bellissimo Arrival aveva incassato 200 milioni recuperando alla grande i costi di 47 milioni. Sembra proprio che la storia toccata al primo Blade Runner che costato 28 milioni ne raccolse nel mondo nemmeno 33 sia destinata a ripetersi. In quel caso gli incassi arrivarono dal mercato della videocassetta che decretò la pellicola di Scott un cult movie generazionale. L’eco del successo del primo film però non ha aiutato il secondo al cinema, e ora bisognerà attendere i guadagni derivati dall’uscita della pellicola in DVD e Blu-Ray.

Incassi a parte, Blade Runner 2049 rimarrà un’opera raffinata che, insieme ai tre cortometraggi promozionali che l’hanno preceduta, ha tentato di espandere l’universo creato da Ridley Scott in modo intelligente anche se, forse, un po’ pretenzioso. Vedremo che futuro riserverà l’interesse del pubblico a questa pellicola e se un terzo capitolo sarà mai prodotto.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.